Condizioni di rischio nello sviluppo del linguaggio e della comunicazione
Crediti: 6
Settore disciplinare: M-PSI/04

Docente: prof. Emiddia Longobardi

 Consulta le date di appello

Obiettivi formativi:

Il corso ha l’obiettivo di far conoscere agli studenti le principali tematiche dello sviluppo comunicativo e linguistico, con particolare attenzione agli approcci e alle applicazioni in campo diagnostico e clinico legate alla prevenzione di eventuali ritardi.

The course aims to introduce students to the main themes of the communicative and linguistic development, with particular attention to approaches and applications in the diagnostic and clinical linked to the prevention of delay.

Conoscenze acquisite:

Acquisizione delle principali fasi che caratterizzano lo sviluppo comunicativo e linguistico in relazione a un percorso evolutivo tipico e atipico; delineazione dei rapporti che intercorrono tra i domini che caratterizzano l’acquisizione del linguaggio in diverse fasi dello sviluppo (ad es. produzione vs. comprensione, lessico vs. sintassi, gesti vs. parole); analisi del ruolo dei fattori sociali implicati dello sviluppo linguistico; analisi dei livelli più complessi delle capacità linguistiche come la comunicazione referenziale e la comprensione e produzione di testi.

Competenze acquisite:

Individuazione di parametri atti a delineare le condizioni di rischio nello sviluppo comunicativo e linguistico; capacità di differenziare tra comunicazione non verbale non intenzionale e comunicazione non verbale intenzionale; analisi dei pre-requisiti cognitivi per lo sviluppo linguistico; analisi dei comportamenti criteriali dell’adulto che possono favorire o meno lo sviluppo comunicativo; applicazione di norme di sviluppo per la valutazione delle abilità comunicative e linguistiche.

To know the phases that characterize language acquisition, comparing also typical and atypical development. To know the relationship between different domains that characterize the acquisition of language (eg. comprehension vs. production, lexicon vs. syntax, gestures vs. words). To know more complex levels of language skills as the referential communication and understanding and producing texts.To know the role of social factors involved in the development of language.

Pre-requisiti e propedeuticità:

conoscenze di base nell'ambito della psicologia dello sviluppo

Contenuto del corso:

Teorie dello sviluppo linguistico; lo sviluppo della comunicazione preverbale; caratteristiche dell’input; lo sviluppo lessicale, semantico e morfosintattico, differenze individuali nello sviluppo linguistico; il ritardo del linguaggio in età precoce; strumenti di rilevazione e valutazione delle capacità comunicative e linguistiche.

Theories of language development, development of preverbal communication, input characteristics, lexion developmentl, semantic and morphosyntactic development, individual differences in language acquisition, delay of language, instruments and evaluation of language and communication skills.

Testi di riferimento:

Camaioni L. (2001 ) Psicologia dello sviluppo del linguaggio, Il Mulino, BO. A scelta uno dei due testi: -Caselli C., Capirci O. (2002) Indici di rischio nel primo sviluppo del linguaggio, Angeli, MI. -Lecce S., Pagnin A. (2007) Il Lessico psicologico. La teoria della mente nella vita quotidiana. Il Mulino, BO. A scelta uno dei seguenti strumenti: -Camaioni L., Caselli M.C., Longobardi E. Volterra V., Luchenti S. (2008), Questionario sullo sviluppo comunicativo e linguistico nel secondo anno di vita (QSCL). Manuale. Organizzazioni Speciali, FI (nuova edizione aggiornata). - Caselli C., Pasqualetti P., Stefanini S. (2007), Parole e frasi nel “Primo vocabolario del bambino”, Franco Angeli, MI. - Caselli C., Casadio P. (1995), Il Primo vocabolario del bambino, Franco Angeli, MI. - Bonifacio S., Girolametto L. (2007), Il questionario ASCB. Le abilità socio-conversazionali del bambino, Del Cerro, Tirrenia.

Camaioni L. (2001 ) Psicologia dello sviluppo del linguaggio, Il Mulino, BO. n. 1 text chosen from the following: -Caselli C., Capirci O. (2002) Indici di rischio nel primo sviluppo del linguaggio, Angeli, MI. -Lecce S., Pagnin A. (2007) Il Lessico psicologico. La teoria della mente nella vita quotidiana. Il Mulino, BO. n. 1 text chosen from the following: -Camaioni L., Caselli M.C., Longobardi E. Volterra V., Luchenti S. (2008), Questionario sullo sviluppo comunicativo e linguistico nel secondo anno di vita (QSCL). Manuale. Organizzazioni Speciali, FI (new edition). - Caselli C., Pasqualetti P., Stefanini S. (2007), Parole e frasi nel “Primo vocabolario del bambino”, Franco Angeli, MI. - Caselli C., Casadio P. (1995), Il Primo vocabolario del bambino, Franco Angeli, MI. - Bonifacio S., Girolametto L. (2007), Il questionario ASCB. Le abilità socio-conversazionali del bambino, Del Cerro, Tirrenia.

Tesi:

sviluppo comunicativo e linguistico, strumenti di valutazione della comunicazione e del linguaggio, condizioni di rischio per lo sviluppo del linguaggio.

Metodi didattici:


  • Lezioni

Modalità di frequenza:


  • Lezioni frontali: non obbligatoria
  • Lezioni di laboratorio: non prevista

Metodi di valutazione:


  • Scritto, esito in trentesimi

Lingua di insegnamento:


Italiano